Bilancio della XXXII Rassegna Libri di Liguria

Con uno spettacolo di straordinaria intensità si è chiusa la XXXII Rassegna dei Libri di Liguria a Peagna. Venerdì sera il teatro all’aperto Carlo Vacca ha ospitato un reading poetico-musicale dedicato alla Rigenerazione e alla Bellezza in cui i poeti Angelo Tonelli e Francesco Macciò, autori liguri di fama almeno nazionale, hanno letto propri suggestivi brani poetici accompagnati e intervallati dalle magnifiche e delicate musiche del duo Antiqua Lunae (Alessandro Cucurnia e Daniele Dubbini), che presentava un repertorio tradizionale medievale, suonato con rari strumenti etnici ed antichi.

Il presidente Stefano Roascio commenta così la XXXII edizione: “Mi pare che, anche rispetto lo scorso anno che aveva già ottenuto ottimi risultati, la presenza di pubblico, e il gradimento siano addirittura cresciuti. Ottima anche la copertura che ci hanno assicurato i giornali tradizionali e quelli on line, indice dell’attenzione che c’è per una delle manifestazioni più radicate nel tempo e che punta sulla qualità. Per verificare il gradimento reale da parte del pubblico quest’anno durante l’ultima serata abbiamo distribuito un questionario valutativo, che è stato compilato da una quarantina di persone. Tali dati ci servono per analizzare in dettaglio la manifestazione e, laddove possibile, migliorarla ancora. Per quanto riguarda le forme di pubblicità è emerso che l’invito per posta è di gran lunga il mezzo più efficace; manifesti, giornali e passaparola si pongono a pari merito, poco fanno gli striscioni e praticamente nulla internet (sito, facebook, giornali on line), mentre la radio, su cui quest’anno abbiamo puntato con convinzione, dà risultati incoraggianti anche se da migliorare. Appare evidente che l’utenza affezionata di Peagna apprezza ancora i canali  tradizionali, mentre è lontana dalle nuove tecnologie, ad eccezione della radio, che qualcosa ha mosso.

Tra le persone che hanno partecipato alla serata di musica e poesia 27 avevano già partecipato alle edizioni precedenti della Rassegna ma ben 9 persone si sono accostate per la prima volta alla nostra attività proprio con il reading poetico-musicale e addirittura 17 persone hanno visto esclusivamente quella serata in tutta la Rassegna. Significa che il format di congiungere musica e poesia ha avuto un grande successo, perchè è stato in grado di attirare persone che non avevano mai partecipato alla Rassegna fino ad ora e, anche tra gli affezionati, è stata la serata più seguita. Anche i giudizi di merito (17 ottimo e 13 buono) pongono di gran lunga la serata conclusiva come la più apprezzata. Insomma si tratta di un grande e indiscutibile successo che non può che farci piacere, essendo la proposta più innovativa. Tra l’altro i compilatori proprio per questa serata hanno aggiunto alcune frasi: oltre a quelle di complimenti, due commenti stravaganti l’hanno ritenuta “fuori luogo o fuori tema”; strane affermazioni: Tonelli e Macciò sono due tra i maggiori poeti contemporanei liguri, hanno letto tra gli altri un pezzo dedicato a Genova e uno alla Val Trebbia, hanno scritto numerosi libri di poesie, con pezzi anche in dialetto, che abbiamo esposti in Rassegna e ieri, addirittura, ne hanno venduti alcuni…

Un’altra serata di grande successo è stata la prima, con il diaporama “Elegia per la nostra terra” dei soci Giancarlo Ascoli e Ferdinanda Fantini, che hanno una tradizione ventennale in questo genere di prodotti. La serata ha conseguito 10 ottimo e 5 buono. Anche il numerosissimo pubblico presente ha confermato il gradimento da parte degli ospiti.

Apprezzate anche le serate su Camogli e sulla toponomastica, anche se staccate di qualche incollatura rispetto alla precedente. Per Camogli si è segnalata anche una buona partecipazione di pubblico, con anche parecchi camoglini “in trasferta”, nonostante nella serata abbia piovuto.

L’unica serata che ha fatto registrare 2 “scarso” e soli 3 “ottimo” è stata quella di giovedì, dedicata agli sport all’aria aperta e al trekking. Effettivamente si tratta dell’appuntamento che ha avuto anche una flessione più significativa di pubblico presente.

Decisamente positivi sono stati anche i giudizi, espressi da 1 a 10, sia sulla qualità della rassegna dei libri in Casa Girardenghi, che ha ottenuto una media di 9 punti, sia per la valutazione complessiva della Rassegna 2013, che consegue 8,6. L’analisi dei dati dimostra che meno persone, tra quelle che hanno risposto al questionario, hanno visto Casa Girardenghi (19) rispetto alle serate (26), ma esse paiono più motivate ed affezionate all’appuntamento più importante degli Amici di Peagna, che è l’esposizione delle pubblicazioni concernenti la Liguria.

Infine un dato significativo lo raccoglie anche la partecipazione al concerto di Davide Geddo, per l’iniziativa “Aspettando Peagna”: tra i partecipanti al reading poetico solo 5 persone avevano ascoltato anche il concerto del 21 agosto, segno del fatto che il concerto e le serate della Rassegna attingono a pubblici sostanzialmente differenti e che, purtroppo, solo una piccolissima percentuale dei presenti allo spettacolo di Geddo ci ha poi seguito durante il corso delle serate letterarie. Sicuramente occorrerà fare maggiori sforzi per coinvolgere chi partecipa agli spettacoli di “Aspettando Peagna” anche per il resto della Rassegna”.

“In definitiva” – dice Roascio – “la rilevazione ci è servita per consolidare l’impressione di avere offerto una buona rassegna, ricca di momenti di alta cultura e approfondimento, ma anche di proposte più innovative e sperimentali, come quella dell’ultima sera, che è risultata la più apprezzata. A due anni dalla gestione del nuovo direttivo e del sottoscritto possiamo affermare che gli Amici di Peagna stanno compiendo positivamente il loro percorso di rinnovamento e di traghettamento dopo la grande presidenza di Franco Gallea. Pure tra i tagli economici necessari, la situazione finanziaria non desta per ora gravi preoccupazioni anzi alcuni enti, come la Regione, hanno aumentato il loro sostegno;  oltre ad essa, i ringraziamenti vanno poi al Comune di Ceriale, capofila negli aiuti, alla Fondazione De Mari, alla Camera di Commercio di Savona, alla Coop Liguria e alla Legacoop, tutti soggetti che da sempre ci aiutano e anche quest’anno hanno permesso, assieme alla generosità della gente di Camogli, di portare a compimento nel migliore dei modi la XXXII Rassegna; un grande ringraziamento va anche a tutti i soci che, con il loro lavoro, permettono da anni di svolgere la manifestazione. Ora la nuova sfida è di fare vivere l’associazione anche oltre la settimana di fine estate, attraverso collaborazioni con la biblioteca di Ceriale, la Proloco, altre associazioni amiche e quanti siano interessati al nostro lavoro”.

 

 Inaugurazione 7Poesia e musica 415

Questo inserimento è stato pubblicato in Notizie. Metti un segnalibro su permalink. Sia i commenti che i trackback sono chiusi.